IL PRESEPE PIU’ ANTICO DEL MONDO SI TROVA A SIRACUSA

Il presepe più antico del mondo è custodito in Sicilia, in una delle città più antiche e pregne di storia.

La più antica rappresentazione scultorea della Natività si trova scolpita su uno splendido sarcofago marmoreo coevo rinvenuto a Siracusa nel 1872 all’interno delle catacombe romane del IV sec. d.C.di S. Giovanni.

Dal dicembre del 2015 l’opera si trova all’interno del Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi” nel settore espositivo definito “La Rotonda di Adelfia” dal nome della donna a cui risulta essere appartenuto il sarcofago.

Su di esso sono rappresentate a rilievo scene tratte dal Vecchio e Nuovo Testamento; quelle riconducibili al tema del Natale di Cristo sono due: la prima è visibile sull’estremità destra dell’alzata del coperchio, subito dopo il cartiglio centrale fiancheggiato da due angeli su cui sta incisa l’iscrizione “(H)ic Adelfia c(larissima) f(emina) / posita compar Baleri comitis” (Qui giace Adelfia ‘clarissima femina’, moglie del conte Valerius). La decorazione ci mostra il Bambino in fasce disteso su un giaciglio di vimini al riparo di una piccola tettoia in legno e tegole, scaldato dal bue e dall’asinello. Sulla destra si scorge Maria seduta su una roccia e accanto a lei uno dei pastori a cui l’Angelo ha annunciato la nascita del Salvatore. A sinistra, preceduti da una stella a sette punte, avanzano i re Magi con i loro doni.

La seconda scena, collocata nella parte inferiore della cassa, ripropone la visita dei Magi, raffigurati mentre si avvicinano ad offrire oro, incenso e mirra al Bambino seduto in grembo alla Vergine in trono.

Al di là della complessa simbologia  ci troviamo davanti ad uno dei più bei sarcofagi del repertorio paleocristiano.

Il Sarcofago di Adelfia venne rinvenuto in un pomeriggio del luglio del 1872 da Francesco Cavallari all’interno di un cubicolo delle Catacombe di San Giovanni.

Siracusa è seconda solo a Roma per estensione dei suoi percorsi catacombali e conserva tracce della più antica devozione cristiana pochi metri sotto piazze e strade moderne: il Sarcofago ne è la testimonianza più preziosa!

BUON NATALE!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*