Che bello il primo bacio.

La regista Tatia Pilieva ha chiesto a a 20 coppie di persone che non si conoscevano di baciarsi. E li ha ripresi. Nel loro iniziale imbarazzo, tra sorrisi di circostanza e qualche battuta. Ne è venuto fuori un fantastico cortometraggio “First kiss”, che è tra i più condivisi del momento. Superato l’imbarazzo, infatti, le coppie hanno fatto il loro dovere.

Il video – inizialmente preso per un progetto personale – è in realtà  lo spot di una linea di abbigliamento e i personaggi ritratti sono attori e modelle. Cioè persone abituate a baciare gli “sconosciuti”.

Non è il primo esperimento del genere. Anzi c’è un antesignano molto famoso. È il celebre film Kiss di Andy Wharol nel quale l’artista americano riprendeva per quasi un’ora 13 coppie che si baciavano sulle labbra. Era il 1963 e il film fece scalpore. Fino a pochi anni prima nei film di Hollywood un bacio poteva durare al massimo 3 secondi. Quelli di Kiss duravano 3 minuti. Non solo: a scambiarsi baci nel film erano coppie etero, gay e anche una coppia formata da un uomo afroamericano e da una donna bianca. E questo nonostante in molti degli Stati Uniti l’omosessualità e i rapporti “misti” fossero puniti dalla legge addirittura con l’arresto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*