Gli atleti fanno più o meno sesso degli altri?

Dipende dalle convinzioni radicate in loro e nei rispettivi allenatori. Molti atleti infatti praticano l’astinenza alla vigilia di gare importanti per periodi più o meno lunghi, e questo determina, più in generale, una frequenza più bassa di rapporti sessuali.
Tuttavia, un’inchiesta dell’Associazione italiana per la ricerca in sessuologia, condotta sui giocatori di basket di serie A e Legadue, ha trovato che il 95% degli stranieri vanta tra i 10 e i 20 rapporti al mese, mentre la stessa frequenza è raggiunta dal 71% degli italiani.

Non sempre l’astinenza permette di ottenere il risultato sperato. Per esempio, prima dell’incontro per il mondiale dei supermedi WBC, il pugile Carl Froch si astenne dai rapporti sessuali per un mese intero. Eppure perse.

Al contrario, il saltatore in lungo Bob Beamon stabilì uno storico record del mondo, alle Olimpiadi di Città del Messico del 1968, nell’unica occasione in cui fece sesso prima di una gara.
In ogni caso, diversi studi concordano sul fatto che chi fa più esercizio fisico, soprattutto aerobico, ha anche un maggiore desiderio e meno rischi di impotenza ed eiaculazione precoce.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*