Kurt Cobain, 51 anni dalla nascita del profeta del grunge

Il leader dei Nirvana avrebbe 51 anni oggi. Con la sua band ha rivoluzionato il panorama rock, diventando lui stesso un’icona mondiale. La mattina dell’8 aprile 1994 fu trovato senza vita

Seattle, 20 febbraio 2018 – Oggi Kurt Cobain avrebbe compiuto 51 anni. Il leader dei Nirvana purtroppo 24 anni fa si è tolto la vita, fu trovato da un elettricista nella serra presso il garage nella sua casa sul Lago Washington. L’autopsia confermò che la morte di Cobain fu causata da un “colpo di fucile autoinflitto alla testa”.

Una morte che ha tolto al mondo un altro artista rivoluzionario. Cobain con la sua musica ha dato voce a una generazione. Icona mondiale del rock è entrato anche lui nel “Club 27”, quel gruppo di artisti scomparsi proprio a 27 anni, come Jimi Hendrix, Jim Morrison, Janis Joplin, Amy Whinehouse e ora anche Kurt Cobain.

I suoi Nirvana tra la fine degli anni ’80 e i primi ’90 hanno dato una scossa alla musica con il ‘grunge’, sound figlio di quella Seattle che aveva dato i natali al gruppo. “Nevermind” fu un successo incredibile raggiunse la prima posizione nella classifica Billboard 200 superando nelle vendite l’album Dangerous di Michael Jackson in soli quattro mesi. Con il singolo Smells Like Teen Spirit divenne la più grande, e la più trasmessa, rock band dell’inizio degli anni novanta.

Ma il successo si trasformò presto in un incubo, sempre sotto i riflettori per il suo matrimonio con Courtney Love, segnato dalla comune passione per l’eroina, e dalla nascita della figlia Frances Bean, Kurt fu protagonista di più di un tentativo di suicidio, di cui uno compiuto a Roma. E nel mirino per i soliti ricoveri in clinica per temporanei, e inutili, Rehab.

La mattina dell’8 aprile 1994 fu trovato senza vita. Le teorie del complotto non sono mancate, e stasera su Sky canale 118, alle 22.55, per la serie Crime+Investigation, sarà trasmesso “Chi ha ucciso Kurt Cobain?”, il documentario che ha per protagonista Tom Grant, l’investigatore privato assunto da Courtney Love fin dalle prime ore per ritrovare Kurt, e in seguito incaricato di stabilire se, dopo una fuga da un centro di Rehab, il leader dei Nirvana fosse stato assassinato.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*