Le Gole dell’alcantara, bellezza Siciliana.

Tempo permettendo, fino ai primi di ottobre gli appassionati di outdoor potranno andare alla scoperta delle bellissime Gole dell’Alcantara. Pareti rocciose di origine vulcanica attraversate dal fiume Alcantara, che da il nome alla Valle circostante e al Parco Botanico e Geologico che lo comprende. Non lontano da Catania, il Parco è una delle maggiori attrazioni naturali della Sicilia. Nato come azienda agricola per la coltivazione di decine di ettari di agrumeti e oliveti, è oggi meta di turisti e appassionati di attività sportive fluviali. Nel Parco è infatti possibile effettuare una visita negli ambienti espositivi e nei sentieri didattici e assaggiare prodotti locali. Ma soprattutto svolgere attività sportiva adatta a tutte le età. Dal canyoning al trekking, fino al body rafting.

Attraversare i circa 3 chilometri di fiume sovrastati dalle pareti vulcaniche di origine basaltica è un’esperienza incredibile. Perché la natura qui è andata ben oltre la classica modalità con cui normalmente si forma l’alveo di un fiume. In questo particolare caso infatti l’Alcantara si snoda in un canyon formatosi da colate laviche e non dalla lenta erosione delle acque. Una volta raffreddatesi le colate hanno creato rocce dalle forme spettacolari, pareti alte fino a 25 metri, ed uno spazio angusto e magico dove il fiume ha cominciato a incanalarsi.

Per tale motivo un’avventura in body rafting è un modo perfetto per entrare in contatto con la natura. Perchè ci si lascia trasportare dalla corrente del fiume senza l’ausilio di imbarcazioni, in perfetta simbiosi con l’ambiente circostante. Le uniche protezioni sono le attrezzature fornite dalle guide del parco. “Per fare body rafting – afferma la guida Filippo Micalizzi – occorre indossare una muta semi invernale da 5 mm e 1/2 (la temperatura dell’acqua è di circa 8 gradi), casco, salvagente e scarponcino. L’età minima richiesta è 14 anni, mentre la massima è di 60. Non è richiesta una particolare preparazione, ma una buona condizione fisica generale si.” L’attività dura circa 2 ore e 30 minuti. “Facciamo prima un briefing – continua la guida – per spiegare la posizione in acqua e la gestione della discesa, lunga circa 500 metri. Poi, dopo la vestizione, si risale la gola a piedi, alternando il percorso in acqua con un pò di arrampicata sulla roccia. Infine ci si lancia lungo il fiume.” Il costo a persona è di 40 €, ed include l’attrezzatura, il biglietto per il Parco e una degustazione di prodotti biologici locali.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*