Le pettegole “rimorchiano” di più

Come ti conquisto un uomo? Con la malalingua. Le donne diventano più “acide” nei loro commenti quando sono più fertile. Un modo per sbaragliare la concorrenza e conquistare gli uomini.

Le vicine di casa vi criticano per la vostra pettinatura o la montatura degli occhiali nuovi? Nessun problema… è soltanto bieca competizione per “soffiarvi” il fidanzato.

“Guarda Tizia! Con quella gonna, sembra che abbia un sedere che fa provincia”; “Accipicchia che occhiaie Sempronia… ha proprio bisogno di un restauratore, un bel lifting alla Berlusconi”; “Ecco che arriva Caia… come al solito in ritardo, e guarda i capelli, ma da chi è andata? Da un parrucchiere per cani?”

Chi non ha mai pensato male o commentato acidamente con le amiche il look di un’altra donna? Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Ma un nuovo studio sembra discolpare le male lingue: le donne utilizzerebbero il pettegolezzo e i commenti maligni come una strategia per svalutare potenziali concorrenti e vincere così l’attenzione di un uomo.

ARMA SESSUALE. Maryanne Fisher dell’università di York, a Toronto in Canada, infatti ha dimostrato che le donne che si trovano nel periodo più fertile del ciclo mestruale tendono ad avere la peggiore opinione del look delle altre donne. E tutto questo non è causato da modifiche dell’umore, perché il ciclo non sembra affatto modificare il giudizio sull’aspetto degli uomini.
Gli scienziati canadesi hanno chiesto a un centinaio di volontari (uomini e donne) di giudicare una serie di foto di volti di persone, indicandone il grado di fascino e attrattiva. Mentre gli uomini erano abbastanza costanti nei loro giudizi, i voti delle donne erano influenzati dal ciclo mestruale: dal 12 al 21 giorno del ciclo, quando i livelli di estrogeni sono più alti, giudicavano l’attrattiva delle altre donne in modo più critico.

DONNE IN GUERRA. Le teorie della selezione sessuale si sono finora concentrate soprattutto sulla competizione tra maschi, ma recentemente hanno sottolineato come ci possa essere una competizione anche tra le femmine. E la ricerca canadese ne sarebbe una conferma. Rimangono tuttavia aperti numerosi interrogativi. Dal punto di vista fisiologico occorre capire meglio come i cambiamenti ormonali (o il mix di cambiamenti nel quale gli estrogeni sembrano avere un ruolo chiave).

ATTENZIONE A NON ESAGERARE. Dal punto di vista psicologico non è chiaro come un più alto spirito di competizione durante l’ovulazione può aiutare le donne a conquistare un uomo. «Sparlare di qualcuna può aiutare a sentirsi meglio? O dirlo a un uomo può aiutare a rendersi più interessante ai suoi occhi? – si è chiesta Fisher – Potrebbe anche essere un’arma a doppio taglio, dando l’impressione di essere troppo pettegole». Pensateci la prossima volta che a una festa volete “tagliare le gambe” a un’amica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*