Loredana Bertè, buon compleanno

Oggi è il compleanno di Loredana Bertè nata a Bagnara Calabra il  20 settembre 1950. Conosciuta con gli appellativi di Imperatrice del Rock Italiano o Regina del Rock, è una della cantautrici più poliedriche e camaleontiche del panorama musicale italiano. È a lei riconosciuto il merito della nascita del raggae in Italia nonché quella del rock come oggi lo conosciamo. È inoltre considerata una delle più influenti donne degli anni 70 ed 80, per aver influenzato la moda, la musica, il ballo e il mondo scenografico/coreografico di quegli anni. Sorella minore, di tre anni, di Mia Martini, con la quale condivide giorno e mese di nascita, è una delle più famose e amate interpreti italiane, riconosciuta anche dalla stampa come una delle icone più rappresentative del rock italiano.

Artista caratterizzata da una forte e intensa personalità vocale e interpretativa, assai discussa anche per le complesse vicissitudini personali, vanta una lunga carriera musicale durante la quale ha inciso oltre 200 brani, di cui 46 scritti da lei stessa per quel che riguarda la parte letteraria, riuscendo a vendere circa 7 milioni di dischi con 16 singoli e 11 album piazzati nelle top 20 delle classifiche italiane.

Gli album della Bertè di maggior riscontro commerciale sono Traslocando (1982) e Jazz (1983), con più di 250.000 copie vendute ciascuno. Nel 2012, il mensile musicale specializzato Rolling Stone ha giudicato Traslocando (prodotto da Ivano Fossati) il miglior lavoro discografico interpretato da una donna in Italia. L’album, che le valse anche il suo primo disco di platino, uscì nell’autunno 1982, anno in cui secondo un sondaggio DOXA, la Bertè risultò la cantante italiana più popolare dopo Mina e Ornella Vanoni, oltre a vincere il Festivalbar e ad essere premiata come artista femminile dell’anno nell’ambito del concorso Vota la voce, indetto da Tv Sorrisi e Canzoni: sono in tutto ben cinque i telegatti assegnati alla Bertè come miglior cantante dell’anno, eletta vincitrice nel 1977, nel 1979, nel 1982, nel 1985 e nel 1986.

Per lei hanno scritto alcuni dei più prestigiosi cantautori italiani, fra cui si annoverano Biagio Antonacci, Edoardo Bennato, Gianni Bella, Pino Daniele, Ivan Graziani, Bruno Lauzi, Luciano Ligabue, Mango, Gianna Nannini, Mariella Nava, Ron, Enrico Ruggeri, Renato Zero, oltre ai già citati Lavezzi, Fossati e la sorella Mia Martini, che ha anche partecipato alla realizzazione di alcuni suoi lavori, cantando con lei nell’intensa Stiamo come stiamo (1993), presentata a Sanremo. Ha partecipato complessivamente a dieci edizioni del Festival di Sanremo e nel 2008 le è stato assegnato il tradizionale Premio alla carriera, oltre al Premio della Sala Stampa Radio & TV per il controverso brano Musica e parole.

Lungo l’arco della sua carriera si annoverano anche numerose collaborazioni in ambito extra-musicale: di Aldo Busi sono alcuni versi che lo scrittore lombardo ha composto per lei nel 1997, ispirato dalla sua esibizione sanremese, mentre qualche anno dopo è la stessa Berté a mettere in musica i versi del poeta Mario Luzi per il musical teatrale Gerusalemme, a cui ha partecipato in qualità di cantante-attrice. Nel campo della moda ha collaborato con Roberto Cavalli, Elio Fiorucci, del quale è stata a lungo testimonial a livello internazionale, Franco Moschino e Gianni Versace, mentre nel corso degli anni è stata diretta, tra gli altri, da Marco Ferreri e da Asia Argento, passando per la Factory di Andy Warhol, che realizzò a New York il videoclip del brano Movie durante la registrazione dell’album Made in Italy (1981).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*