SAGRA DEL PISTACCHIO 2017

L’edizione numero 27 è da annoverare tra le più belle di sempre, un’organizzazione impeccabile, fatta di sinergia e tante ore di lavoro, tra: Comune; Pro Loco e Sponsor.

La Sagra del Pistacchio, ha dato vita ad alcuni eventi impeccabili, degni delle più grandi manifestazioni Italiane; quest’anno era possibile assistere ai laboratori di Show Coocking, del gusto e artigianali, oltre, a una ventata di prodotti tipici locali.

Al gusto raffinato del Pistacchio, angoli suggestivi e ricchi di storia hanno fatto da cornice all’evento, colorato nell’ultimo weekend. dall’animazione di Radio Flash, guidata da Enzo Sangrigoli, Nicola Neri e Giacomo Marchese all’interno dello stand della locale Pro Loco.

Alle ore 12.30 “L’expo” della Sagra del Pistacchio, si è trasformata nell’exploit delle presenze, con 30 mila presenti, che animavano le vie del centro cittadino, tra i record stabiliti in questa edizione, oltre, 100 Autobus e, gente che è arrivata anche da oltre oceano, per assistere alla festa dedicata al frutto prelibato dell’Etna, in una soleggiata domenica d’Autunno.

Clicca e guarda la clip sulla “Sagra del Pistacchio” 2017.

Cliccando sul link della “sagra” puoi accedere alla “gallery” fotografica, realizzata da Radio Flash.

Comunicato Stampa del Comune di Bronte a chiusura dell’evento.

Al ritmo del flik flok della fanfara dei Bersaglieri, il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, insieme con l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, ha tagliato la grande torta al pistacchio realizzata dagli abilissimi pasticceri dell’associazione regionale Conpait e poi distribuita alla grande folla di turisti che, per tutta la giornata, hanno affollato gli stand al pistacchio di un Expo che è piaciuto come non mai.

“Devo ringraziare tutti – ha affermato il sindaco Graziano Calanna – quest’anno grazie a partnership importanti come quella con il ministero delle Attività culturali e del Turismo, con l’Assessorato regionale al Turismo, con Slow food, con il Treno del pistacchio, con il Consorzio del Pistacchio verde di Bronte dop, con i pasticceri di Bronte e con la Pro Loco di Bronte, presieduta da Dario Longhitano, che ha coinvolto altri associazioni, questo Expo è stato vivo ed interessante. Il pistacchio ha vinto ancora una volta la sua sfida e la sua festa è stata all’altezza della sua bontà”.

Ed in effetti è piaciuto tanto lo show cooking con i migliori cuochi e pasticceri del territorio che hanno mostrato come si cucinano le meraviglie al pistacchio, ha funzionato il Villaggio del gusto allestito dall’istituto Alberghiero “Falcone” di Giarre e Maniace, è piaciuta la dislocazione degli stand ed un’organizzazione che ha visto Patrizia Orefice e Nino Minio pensare anche alle misure anti terrorismo nel momento in cui piazza castiglione era realmente gremita di gente.

            Ed alla degustazione finale hanno partecipato le Forze dell’ordine e numerose autorità politiche regionali: “I complimenti all’Amministrazione comunale – ha affermato l’assessore Barbagallo – questa festa è ogni anno più bella. Il treno del pistacchio ha viaggiato sempre pieno e Bronte ormai fa parte integrante del progetto d’eccellenza “Territori del vino e del gusto

 

Close