Samantha la bambola gonfiabile che si concede solo se la conquisti.

Il mercato dell’intrattenimento per adulti è uno dei più floridi non solo a livello di vendite, ma anche di ingegneria. Se, infatti, la maggior parte delle persone adulte (ovviamente in silenzio) si serve di questo tipo di mercato, vuol dire che lì girano dei soldi, e in virtù di questo arrivano anche gli investimenti. Uno dei settori più ricercati è quello delle bambole, che sono diventate nel corso degli anni sempre più somiglianti a veri esseri umani, per fattezze e movimenti. Certo, ha da passare ancora del tempo prima che diventino indistinguibili, ma una delle novità più incredibili è la bambola Samantha, che si concede solamente se l’uomo sa conquistarla.

Il sistema è veramente semplice, semplice quanto geniale. In pratica, i sensori all’interno di questo oggetto, che a tutti gli effetti è un robot, sono stati inseriti sulle spalle, sulle cosce, sulle braccia, sulla nuca e in tutte le altre zone erogene; quando percepisce il tocco da parte dell’uomo può rispondere dicendo delle frasi e, eventualmente, muovendosi per far accarezzare meglio quella parte. Ovviamente, l’uomo deve muoversi con criterio: se andrà troppo veloce, la bambola dirà frasi scontrose e non gli permetterà di andare oltre.

L’idea è scaturita da alcuni videogiochi per adulti in cui bisogna conquistare le ragazze proprio con questa logica, ma con questo oggetto la cosa è diventata molto più reale perché anche la “ricompensa”, per così dire, è reale. In realtà, la bambola è anche altamente personalizzabile: chi la acquista ha la possibilità di scegliere la difficoltà di utilizzarla e anche le frasi che deve rispondere, ad esempio se sia possibile utilizzare il turpiloquio o se fermarsi comunque a negazioni educate, a seconda delle necessità e dei gusti del cliente.

Altra particolarità della bambola è quella di poter fare conversazione, e tramite un sistema di riconoscimento vocale di rispondere a tema: questo significa, per chi la utilizza, il poterla usare anche in un contesto familiare senza necessità di riporla quando ci sono altre persone perché l’unico utilizzo non è quello classico. Su questo punto ci sarebbe da dire qualcosa, ma meglio andare avanti.

Il prezzo di questo, che a tutti gli effetti è un gioiello tecnologico, è di 2500 euro di base, ma può arrivare addirittura ad 8000 euro per il modello super-lusso, con funzioni aggiuntive (tendenzialmente movimenti) che non comprendono però le frasi, che sono scelte prima dell’acquisto. A dire il vero non costa tantissimo considerando la tecnologia che c’è dietro, e ci fa capire come, probabilmente, i robot entreranno nei prossimi anni ancora di più nella nostra vita. Il campo sessuale non sarà poi quello preponderante, probabilmente, ma di sicuro sarà uno dei più floridi, anche a giudicare da esempi come questo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*